Ami la lettura, ma in casa tua non c’è più spazio per ampliare la libreria? I libri ti stanno sommergendo, ma non hai nessuna intenzione di rinunciare agli ultimi best seller in uscita? Niente paura, un e-reader è quello che fa al caso tuo! Sei uno di quei lettori che non riesce a resistere al fascino della carta, ma capisci che è tempo di guardare al futuro? Perfetto: non devi fare altro che informarti e comprarti un comodissimo e-reader. Come scegliere, però, il dispositivo migliore sulla base delle tue esigenze, tra tutti quelli presenti sul mercato?
Tra i migliori ebook reader presenti sul mercato è impossibile non citare il Kindle di Amazon, che è stato forse il primo a imporsi sul mercato. In questo periodo sono usciti i nuovi modelli Kindle Voyage e il PaperWhite di settima generazione, ma sono comunque disponibili in moltissime tipologie, che permettono anche di scegliere apparati dai prezzi davvero contenuti. In generale Amazon riesce ad avere una politica molto aggressiva per quanto riguarda i prezzi, arrivando a proporre soluzioni con un rapporto qualità-prezzo davvero convenienti. I Kindle sono forse i dispositivi più venduti al mondo, ma alcuni utenti non sono soddisfatti del tipo di politica di Amazon, che permette di utilizzare solo file azw e non generici epub, e quindi anche altri marchi stanno avendo un diffusione più consistente.
Il Kobo, di produzione canadese, rappresenta quindi una valida alternativa, disponibile in Italia in tutte le librerie Mondadori. I device di questo marchio supportano molti tipi di file in lettura e hanno il grande vantaggio di essere molto maneggevoli e leggeri, oltre che di semplice utilizzo.
Sony, invece, ha abbandonato questo settore, dedicandosi completamente al mondo dei tablet, ma l’ultimo modello Sony PRS T3, aveva la particolarità di poter essere utilizzato anche come e-writer.
I modelli di ultima generazione dei diversi marchi di e-reader, permettono di poter leggere anche al buio, grazie a innovativi sistemi di illuminazione che non affaticano la vista e l’occhio.
Quindi non esitare a guardarti intorno per continuare a godere del tuo hobby preferito, ma scegli l’apparato che maggiormente risponde alle tue esigenze e che ti permetterà di continuare a leggere, riducendo lo spazio occupato dai libri, il peso dei volumi da portarti dietro e gli sprechi di carta. Ti accorgerai presto anche del fatto che l’investimento sarà compensato in brevissimo tempo perché i prezzi degli e-book sono decisamente convenienti, soprattutto per chi è un inguaribile lettore seriale.

Hai un po’ di gioielli in oro e hai deciso di venderli? Nel corso degli anni hai accantonato gioielli ereditati, ricevuti in regalo, monete, protesi dentarie in oro e altri oggetti che hai deciso di far fruttare? Prima di rivolgerti a un qualsiasi “compro oro” è importante che tu sappia a quanto ammonta, almeno approsimativamente, il valore dei tuoi gioielli. Ti conviene quindi informarti al meglio e attrezzarti per tempo, per evitare di essere imbrogliato e di ricevere meno di quanto ti spetta.
Come è possibile fare, per capire di quanto oro si dispone? I metodi possono essere diversi. Innanzitutto bisogna essere certi di possedere oggetti di oro vero. Per fare questo potrai cominciare dividendo l’oro in carati. Su ogni oggetto, osservando con una lente di ingrandimento, dovrai trovare un marchio che indica, all’interno di un rombo, i carati del gioiello. Se il marchio non è presente o le cifre non sono leggibili, è probabile che si tratti di un falso o di un oggetto semplicemente placcato. Una volta individuati i carati, potrai effettuare dei semplici test chimici per determinare se il valore indicato è reale.
Bisogna considerare che dopo il 1980, le leggi sulla caratura dell’oro sono cambiate e quindi, se si hanno gioielli precedenti a quell’anno, il loro valore effettivo sarà leggermente minore rispetto a quanto indicato sul marchio.
Ti consigliamo inoltre di tenere separate dal resto dell’oro eventuali monete d’oro in tuo possesso. Questo dipende dal fatto che potrebbero avere un valore numismatico superiore a quello del peso dell’oro.
Tutti questi accorgimenti ti servono perché di solito nessun compro oro dichiara il tipo di valutazioni che effettua sul tuo oro e, in questo modo, potrai, invece, farti un’idea preventiva.
Un altro metodo che puoi utilizzare per valutare l’offerta che ti verrà fatta ed, eventualmente, trattare il valore, è quella di stabilire il peso in grammi del tuo oro. L’importante è pesare gli oggetti divisi per carati, in modo, successivamente da poterne stabilire il valore. Esiste una formula precisa per calcolare la quotazione al grammo dell’oro: si tratta di dividere i carati per 24 e di moltiplicare il numero per il prezzo in euro al grammo, secondo le valutazioni di mercato. Informarti sul valore al grammo dell’oro è semplice, basta consultare internet, che aggiorna in tempo reale le eventuali variazioni.
In questo modo, quando arriverai dal compratore, sarai in grado di valutare il suo atteggiamento nei tuoi confronti e di avviare una trattativa che ti permetta di non sacrificare i tuoi oggetti a un valore inadeguato.

Progettarte è un’organizzazione culturale che promuove la cultura e l’arte,  per la diffusione e la conoscenza di ogni forma artistica, attraverso lo studio, la ricerca, il dibattito, la crescita intellettuale, l’aggiornamento culturale, la progettazione e la valorizzazione delle attività di interesse artistico e culturale. Dal gennaio 2006 Progettarte è membro di Alda (Association of the Local Democracy Agencies) con sede presso il Consiglio d’Europa di Strasburgo. Da Alda ha ricevuto il 16 maggio 2008 a Vienna, un’attestazione di merito per l’impegno sulla cittadinanza attiva e i diritti umani tramite i linguaggi teatrali.

BUK “Festival della Piccola e Media Editoria”

Lo scopo dell’iniziativa, è quello di dar visibilità e favorire la diffusione della piccola e media editoria, allestendo un programma ricco di eventi culturali, musicali, spettacoli dal vivo, ma anche di conferenze, reading, incontri con gli autori e personalità della cultura.

Una manifestazione pensata per interessare un vasto pubblico e per garantire agli editori presenti una grossa opportunità di visibilità e comunicazione. Sempre più festival letterario e manifestazione di intrattenimento culturale, Buk ha conosciuto nelle edizioni passate un grande successo di pubblico (10.000 visitatori nel 2008, 12.000 nel 2009, 15.000 nel 2010, 20.000 nel 2011), segno di originalità della formula, della qualità e della varietà delle sue offerte.

Buk è ospitato nella splendida location del Foro Boario, ed é organizzato in collaborazione con il Comunedi Modena, e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Emilia Romagna.